lunedì 24 ottobre 2011

Psittacosaurus by CollectA, Prehistoric Collection 2009

Negli ultimi anni la CollectA ha aumentato notevolmente la qualità dei suoi modellini preistorici: se i primi erano caratterizzati da un aspetto bizzarro, le ultime uscite sono migliorate riguardo al rigore scientifico e all’attualità delle ricostruzioni. Uno dei migliori modelli del 2009 è sicuramente quello dello Psittacosaurus.
Psittacosaurus è un genere che include dozzine di specie, ma la ricostruzione della CollectA sembra essere basata su P. mongoliensis, la specie tipo.



Piccolo, ma ben dettagliato

Le proporzioni generali del corpo sembrano corrette, ma guardano gli arti si nota qualche errore; le quattro dita delle mani sono tutte della stessa lunghezza e gli arti posteriori, dalla caviglia in giù, sono troppo tozzi.

Le dita della mano sono tutte della stessa lunghezza

Il cranio è ricostruito decentemente, ma anche qui si nota qualche difetto: gli occhi sono posti troppo posteriormente e le ossa delle guance, che nel cranio fossile sono molto prominenti e rivolte all'infuori, sono appena accennate.

Gli zigomi sporgenti sono una caretteristica di questo dinosauro. Peccato che si notino poco in questo modello...

Assoluto punto di forza di questo modello è sicuramente la presenza delle setole sulla coda. Tale caratteristica è stata scoperta recentemente in un esemplare ottimamente conservato che mostrava una fila sulla coda di queste strane strutture simili a setole. In generale, per essere un modello molto piccolo, è ben dettagliato: tutto il corpo è ricoperto di piccole squame e intorno agli arti si notano delle pieghe che danno l'idea della tridimensionalità della pelle.

Questa cresta di setole serviva probabilmente per comunicare con gli altri Psittacosaurus

La colorazione è molto semplice ma realistica, per una piccola preda che doveva sopravvivere in un ambiente desertico: tutto il corpo è color ocra con qualche striscia marrone e nera; purtroppo anche la cresta sulla coda è dello stesso colore del corpo, ma avendo probabilmente una funzione di comunicazione, quest'ultima aveva dei colori più vivaci. La punta del muso è beige, il becco è colorato di grigio scuro e la piccola lingua che si vede nella bocca aperta è rosa; gli artigli sono colorati di marrone scuro, tranne l'artiglio del primo dito interno dei piedi, che in questo modo è praticamente invisibile.

Il primo dito è presente, anche se è difficilmente visibile

La posa è quadrupede. Studi recenti dimostrano invece che l'animale era un bipede obbligato, poiché gli arti anteriori non erano adatti al movimento. In realtà nella statuina CollectA solo il braccio sinistro tocca terra (anche se le mani sono pronate, cosa che forse non poteva fare) e non sembra si stia muovendo quindi forse la creatura è rappresentata in un momento di riposo o magari mentre sta mangiando un piccolo cespuglio.

Con il piccolo (Safari ltd. Feathered Dinos Toob)

Nonostante qualche difetto, lo Psittacosaurus della CollectA è sicuramente un modello da comprare, non solo perché è economico e facilmente reperibile, ma anche perché è uno dei pochi modelli di questo dinosauro ad avere la cresta di setole sulla coda.

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...